Biografia

Nino Cartabellotta è nato nel 1965 a Palermo dove, dopo la laurea in Medicina e Chirurgia, negli anni Novanta consegue le specializzazioni in Gastroenterologia e in Medicina Interna.

Illuminato dagli insegnamenti del suo maestro, il prof. Luigi Pagliaro, si dedica con grande passione alla metodologia clinica e alle strategie di aggiornamento del medico che proprio in quegli anni si concretizzavano nel movimento dell’Evidence-based Medicine (EBM), intesa come «l’integrazione tra l’esperienza del medico e l’utilizzo coscienzioso, esplicito e giudizioso delle migliori evidenze scientifiche disponibili, mediate dalle preferenze del paziente».

La consapevolezza delle enormi potenzialità dell’EBM viene definitivamente consolidata dall’incontro di Nino Cartabellotta con il carismatico prof. David Sackett – il padre spirituale dell’EBM – in occasione di una fondamentale esperienza presso il Centre for Evidence-based Medicine (CEBM) di Oxford.

Con spirito d’intraprendenza sostenuto dalle conoscenze acquisite, nel marzo 1996 Nino Cartabellotta getta le fondamenta del suo progetto: nasce così il Gruppo Italiano per la Medicina Basata sulle Evidenze (GIMBE), con l’obiettivo di diffondere in Italia la cultura e gli strumenti dell’EBM attraverso iniziative di formazione, editoria e ricerca.
Sotto la guida di Nino Cartabellotta il GIMBE espande progressivamente i propri orizzonti: segue la crescita esponenziale delle conoscenze metodologiche, affronta le nuove esigenze delle organizzazioni sanitarie e nel febbraio 2006, in occasione della 1a Conferenza Nazionale GIMBE, viene inaugurato a Bologna il Centro Studi GIMBE, che diviene la sede operativa di tutte le attività dell’organizzazione.

Nino Cartabellotta è oggi riconosciuto tra i più autorevoli metodologi italiani, grazie a competenze trasversali che interessano tutte le professioni sanitarie e tutti i livelli organizzativi del sistema sanitario. Il suo know-how spazia, in una visione di sistema, dalla metodologia della ricerca all’Evidence-based Health Care, dalla formazione continua alla valutazione della competence professionale, dalla clinical governance alla valutazione delle performance dei servizi sanitari, dal management alle politiche sanitarie.


Pagina aggiornata il 02/09/2012